Articoli durex cdcp

Italia
06-03-2018

I profilattici scaduti sono più predisposti a dare problemi durante l'utilizzo [19]. Non conservare i preservativi in posti caldi e proteggili dai raggi solari. Quando vengono riposti in luoghi freschi e asciutti, come un cassetto, è meno probabile che si rompano. Se invece si conservano in posti caldi o esposti al sole, come una macchina o il portafoglio, dovranno essere sostituiti frequentemente per assicurarsi che non si rompano durante l'uso [20]. Usa la diga dentale. È un quadratino di lattice che viene utilizzato per proteggersi da MST come l'herpes durante un atto sessuale orale a contatto con la vulva o l'ano.

Aiuta a proteggere i tessuti della bocca da infezioni. È reperibile in farmacia e in altri negozi che vendono preservativi. Prova i guanti monouso per la stimolazione manuale. Se hai tagli sulle mani di cui non sei a conoscenza, i guanti proteggeranno te e la tua partner da eventuali infezioni. Possono anche essere usati per realizzare una diga dentale di fortuna. Non prendere alla leggera la protezione quando usi giocattoli sessuali condivisi con altre persone, come un dildo o palline anali.

Molte MST possono essere trasmesse a causa di dispositivi antigienici. Puliscili e disinfettali dopo ogni uso. I preservativi possono essere infilati anche sui vibratori e sui dildo. Cambia il profilattico dopo ogni uso e con ciascun partner. Molti giocattoli sessuali presentano delle istruzioni di pulizia che puoi seguire. Non usare lubrificanti a base oleosa insieme ai prodotti di lattice. I lubrificanti a base di olio, come l'olio minerale o la vaselina, possono causare squarci e malfunzionamenti quando vengono usati con preservativi di lattice e dighe dentali.

Scegli solo quelli a base di acqua. Questa informazione solitamente viene indicata sulla confezione [22]. Alcuni preservativi hanno un lubrificante integrato [23]. Esistono dei vaccini per alcune malattie sessualmente trasmissibili, fra cui epatite A, epatite B e papilloma virus umano HPV. A scopo preventivo, chiedi al tuo medico di vaccinare te o tuo figlio una volta raggiunta l'età raccomandata [24]. Si raccomanda di somministrare il vaccino per l'epatite A e B ai bebè nel corso del primo anno di vita, mentre ai bambini di età compresa fra gli 11 e i 12 anni quello per l'HPV.

In ogni caso, gli adulti che non si sono mai vaccinati possono rivolgersi ai propri medici per saperne di più [25]. Secondo alcuni studi, gli uomini circoncisi sono meno a rischio per quanto riguarda le infezioni sessualmente trasmissibili, inclusa quella da HIV.

Se sei un uomo che corre un rischio elevato, considera la circoncisione per diminuire le probabilità di contrarre un'infezione [26]. Se corri un rischio elevato di contrarre l'HIV, considera il Truvada.

È un nuovo medicinale che aiuta a ridurre le probabilità di contagio. Se hai fattori di rischio non indifferenti, parlane con il tuo medico. Ricorda che il Truvada non basta per prevenire le infezioni da HIV. Usa sempre il preservativo quando fai sesso con una persona risultata positiva, anche se prendi questo medicinale. Evita le lavande vaginali. Usare sostanze chimiche o saponi per lavare la vagina elimina batteri importanti che possono aiutare a prevenire la diffusione di MST.

I batteri delle mucose sono efficaci a fini preventivi, quindi non rimuoverli [28]. Riconosci i sintomi più comuni delle MST. Non tutte sono sintomatiche. Tuttavia, puoi valutare alcuni elementi per capire se tu o la tua partner avete contratto una malattia e quindi è il caso di rivolgervi a un medico. Ecco alcuni sintomi comuni [29]. Piaghe e protuberanze nella zona della vagina, del pene o del retto.

Dolore durante la minzione. Dolore durante i rapporti sessuali. Secrezioni insolite o maleodoranti dalla vagina o dal pene.

Ricorda che molte MST sono curabili. Se sei preoccupato, non evitare i medici. Molte malattie sono trattabili e possono anche essere curate definitivamente, se diagnosticate in tempo. Sii onesto e aperto con i medici.

Informati sui trattamenti [30]. Determina se sei un soggetto particolarmente a rischio. Tutti dovrebbero sottoporsi a test frequenti per le MST, ma alcuni gruppi demografici dovrebbero fare più spesso degli esami. Donne incinte o che stanno cercando una gravidanza. Persone che hanno l'HIV. Sono più predisposte a contrarre altre MST. Persone che fanno sesso con partner positivi all'HIV. Uomini che hanno rapporti di natura omosessuale.

Le donne sessualmente attive di età inferiore ai 25 anni hanno bisogno di sottoporsi più frequentemente all'esame per la clamidia. Le donne sessualmente attive di età superiore ai 21 anni devono sottoporsi all'esame per l'HPV. Le persone nate fra il e il sono maggiormente a rischio per quanto riguarda l'epatite C.

Se hai molteplici partner, hai una sola partner che va a letto con altre persone, fai uso di servizi di prostituzione, prendi determinate droghe, pratichi sesso non protetto, hai contratto MST o IST in passato o tua madre era affetta da una determinata MST durante la gravidanza o il parto, sei maggiormente a rischio [32]. Sottoponiti a esami frequenti. Se sei particolarmente a rischio, fallo ogni tre-sei mesi, mentre in caso di rischio basso ogni anno oppure ogni tre anni.

Tutte le persone sessualmente attive sono a rischio, quindi, pur avendo una relazione monogama, è bene fare un test ogni paio d'anni. Se ti proteggi e affronti i problemi prima di contagiare altre persone, ridurrai il rischio che le MST si diffondano a livello macroscopico.

Proteggendo te stesso, proteggi tutti. Fare un esame è particolarmente importante quando hai una nuova partner [33]. Esistono esami per HIV, sifilide, clamidia, gonorrea ed epatite B [34]. Verrà analizzato un campione di sangue, urine e altre secrezioni. Per fare il test, il medico ti sottoporrà a una visita di controllo, inoltre ti verrà richiesto un esame completo del sangue e delle urine. In caso di piaghe o perdite dai genitali, verranno esaminati anche questi liquidi [35].

Chiedi alla tua partner di sottoporsi a un esame. Ricordale che è la decisione migliore affinché entrambi siate sani. Questo non significa che non ti fidi di lei o che tu non sia affidabile. È semplicemente una scelta intelligente. Se non ti sottoponi a un test perché temi che sia a pagamento, devi invece sapere che gli esami sono gratuiti in numerosi centri.

Ecco a chi rivolgerti per saperne di più: Sottoporsi a un test non è motivo di imbarazzo. È una decisione positiva, intelligente e sana non solo per te stesso, ma anche per tutti quelli che ti circondano. Se tutti facessero esami frequenti, le malattie sarebbero molto meno comuni.

Dovresti essere orgoglioso di fare la tua parte per il bene della comunità [36]. Ricorda che non tutte le MST possono essere diagnosticate con un esame. Per esempio, non esistono buoni test di screening per l'herpes genitale e non sono disponibili esami per l'HPV maschile.

Anche se il tuo medico ti dice che è tutto nella norma, è comunque più sicuro usare il preservativo durante i rapporti sessuali [37]. Segui le istruzioni del tuo medico. Se ti dice che non dovresti fare sesso per motivi di sicurezza, dagli retta. Per esempio, le persone affette da herpes genitale non dovrebbero avere rapporti sessuali durante uno sfogo.

Ricomincia ad avere rapporti solo quando il medico ti dirà che potrai farlo [38]. Ottenuta la diagnosi, avvisa i diretti interessati. Se dovessi scoprire di avere un'infezione, comunicalo ai tuoi partner sessuali attuali e passati, in modo che possano sottoporsi a un esame.

Se non vuoi farglielo sapere, alcuni centri offrono un servizio anonimo per informare le persone che si sono esposte al contagio [39]. Avvertenze Prima di usare un preservativo, controllalo sempre, mettilo correttamente e usa un lubrificante a base di acqua. I profilattici sono molto efficaci, ma solo se usati bene.

Pur essendo molto prudente, corri comunque il rischio di contrarre una MST. I metodi contraccettivi che non sono di barriera, come quelli ormonali o i dispositivi intrauterini, non proteggono da malattie e infezioni a trasmissione sessuale. Se sei a rischio, usa anche un preservativo o un altro dispositivo.

Alcune persone sono allergiche al lattice. Se intendi usare un metodo di barriera di lattice per la prima volta, fai un test. Molti dei medici a cui mi sono rivolta per questo articolo appoggiavano il coito interrotto a livello contraccettivo, ma non lo avrebbero mai detto pubblicamente.

In parte perché la si considera inefficace a livello contraccettivo: Anche parlando di statistiche che mettono il coito interrotto alla pari con altre forme di contraccezione, come accaduto su Marie Claire, il metodo viene comunque descritto come "molto rischioso" e "non tanto un metodo, quando semmai qualcosa che è meglio di niente.

Secondo Manduley, le resistenze della comunità medica nei confronti del coito interrotto sono dovute a una preoccupazione per le MST, perché l'HIV "è molto più terribile e permanente di una gravidanza non voluta.

Rachel Jones, ricercatrice del Guttmacher Institute e autrice di due importanti studi sul coito interrotto, mi ha confermato che in generale "si ritiene che i giovani dovrebbero usare il preservativo ogni volta che fanno sesso, per cui si pensa che dicendo qualcosa in favore del coito interrotto li si incoraggerebbe a non farlo. Ciononostante, il coito interrotto non viene preso seriamente nemmeno nei casi in cui l'unico rischio è effettivamente una gravidanza indesiderata.

Gli articoli sull'argomento tendono a indirizzare i lettori su altri metodi, senza prendere minimamente in considerazione l'ipotesi del coito interrotto. Un altro fattore in gioco sono gli interessi delle grandi aziende del settore. Le aziende produttrici di preservativi e pillole anticoncezionali sono incentivate a finanziare studi sull'efficacia dei loro prodotti.

Inoltre c'è la scarsa fiducia nei confronti degli uomini, il risultato diretto di un ambiente che insiste nel trattarli come dei maniaci che non sono in grado di controllarsi quando sono eccitati. Questa sfiducia è citata regolarmente come il principale motivo che scoraggia l'utilizzo del coito interrotto a scopo contraccettivo: Secondo Manduley, il coito interrotto non dovrebbe "essere il metodo contraccettivo consigliato tra i più giovani," ma questo non significa che non possa essere utile in altri casi.

Come ha scritto la stessa Rachel Jones in un articolo contro i pregiudizi sul coito interrotto, "molte donne non si trovano a loro agio a dover dipendere dai propri partner in fatto di contraccezione, e molti uomini non sono in grado di praticare il coito interrotto correttamente, ma questo non significa che si debbano diffondere false credenze circa l'efficacia di questo metodo.

Le donne con cui ho parlato hanno usato il coito interrotto per anni, eppure talvolta lo percepiscono comunque come un metodo rischioso e irresponsabile.

Grazie al coito interrotto, Haley non è rimasta incinta per cinque anni e mezzo, eppure esitava ad ammettere di aver fatto affidamento sul metodo. Secondo un recente studio a cui la stessa Jones ha partecipato, molte donne utilizzano il coito interrotto insieme ad altre forme di contraccezione, compresa la pillola e i preservativi.

Nella realtà, nessun metodo contraccettivo è completamente sicuro nella prevenzione delle gravidanze. Come ha detto Jones, nel mondo della medicina "non ci si fa problemi a raccomandare l'utilizzo del preservativo nonostante anche questo metodo abbia i suoi difetti.

Articoli durex cdcp

FILN EROTICI LOVEPEDIA INCONTRI